La seconda vita di Ocean Park

La seconda vita di Ocean Park

3 Novembre 2021 0 Di Facto Edizioni

/ Lo scorso mese all’Ocean Park di Hong Kong è stato aperto il parco acquatico Water World  /

Vicino al mezzo secolo di attività e con gli ultimi anni passati tra difficoltà finanziarie, lo storico Ocean Park di Hong Kong aveva deciso, a inizio 2021, di cambiare pelle e riposizionarsi sul mercato non più come solo parco di divertimenti (v. articolo in G&PI 02 21), ma come un holiday resort per soggiorni di più giorni e una destinazione leisure rivolta a turisti e locali.

Ora il parco si sta quindi trasformando e un segno tangibile è stata l’apertura al pubblico, il 21 settembre scorso, di Water World, nuovo parco acquatico sorto su quasi 6,5ha di un pendio collinoso nel distretto Southern di Hong Kong. “Quest’apertura significa molto per Ocean Park perché segna il primo passo nella nostra trasformazione in un resort di punta dedicato a scoperte, apprendimento e divertimento” ha detto Ming-wai Lau, presidente di Ocean Park Corp. “Tutti a Hong Kong non vedevano l’ora che aprisse Water World Ocean Park  per poter provare delle nuove esperienze. Ora c’è ed è pronto a solleticare i nostri sensi  in un ambiente nuovo, divertente e pieno di avventure”. 

La location della nuova struttura, che sarà aperta tutto l’anno, è favolosa con i suoi paesaggi mozzafiato e vedute sull’oceano, e il parco la sfrutta sapientemente attraverso terrazzamenti e aree non solo indoor, ma anche all’aperto. Cinque le aree tematiche e 27 le attrazioni. Tra queste, ci sono per esempio il primo simulatore di surf di Hong Kong (Surf Striker), nove scivoli ultramoderni, due piscine ad onde e il playground acquatico Whiskers’ Splash.

La risposta da parte del pubblico è stata sin qui molto buona, il che fa ben sperare anche se…

Continua a leggere Games & Parks Industry October 2021, pagina 50

© Riproduzione riservata